Dott.ssa Emanuela Tiddia Psicologa e Psicoterapeuta

I love libro-terapia

Sono sempre stata la bambina da “leggimi una favola” prima della buonanotte, ho sempre fantasticato e sognato sulla scia dei racconti e delle fiabe. Se penso ad un filo conduttore nella mia vita, sicuramente, questo filo è fatto di libri, di storie e di personaggi, divenuti a me cari. Leggere è stato un modo per stimolare il mio intelletto, per dare spazio alla mia fantasia, per conoscere e curiosare nell’ infinita vastità del mondo nel suo lungo tempo.

Leggere, durante la crescita, è stato anche trovare un’ isola felice, un luogo sicuro in cui rifugiarmi quando ne sentivo la necessità. La lettura di un romanzo o di un racconto è in grado di rilassarmi e di farmi scordare tutto il resto. Ad oggi, da “grande”, posso proprio dire che leggere è, per me, una forma di meditazione. Sicuramente è un modo di trovare pace e serenità interiore.

Nella mia esperienza ho, anche, imparato che nei libri si possono trovare nuove prospettive, le risposte che cercavi, soluzioni e molto spesso, anche, domande. Quelle domande che tu non hai il coraggio di porti, quei quesiti che tu fingi di non sentire. Poi arriva lui, quel libro, quella storia, quel protagonista, o il suo antagonista ,e alla domanda non si può più fuggire. Quanta ricchezza, quanta meraviglia abbiamo a disposizione.

Da una passione spontanea e genuina nasce la mia attività libro-terapeutica. Un’attività creata e disegnata grazie a letture (come potrebbe essere altrimenti) e dalla formazione fatta con la bravissima Dott.ssa Rachele Bindi, autrice di “Trame Archetipiche”. Testo per me illuminante.

Il mio fare libro-terapia è condizionato dalla mia visione dell’uomo e della mia esperienza di psicoterapeuta, sulla base di ciò ho creato dei percorsi che, attraverso la lettura di romanzi sempre differenti, consentisse ai partecipanti di fare esperienza di sé stessi, di trovare consapevolezza e coscienza, di integrare parti ribelli con quelle più conformiste, di cogliere i propri bisogni reali e lasciare andare doveri e zavorre acquisite nel proprio percorso di vita.

Ogni gruppo ha un tema specifico, delle variazioni sui libri, create ad hoc, in base ai partecipanti.

In questo periodo, nel nostro percorso fatto di romanzi, ci occupiamo di Polarità. Cosa sono le Polarità? Sono le nostre sfumature di colore, le nostre ambivalenze, le nostre note alte e quelle basse.. sono la nostra ricchezza.

Di questo parleremo nel prossimo articolo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *